Il Falsomagro in rete


Apple iPad: primo contatto

Grazie alla gentile collaborazione di Andrea ho avuto a disposizione l’iPad per una serata, per un rapido giro di prime impressioni. Non mi è ancora del tutto chiara la destinazione d’uso del dispositivo, ma una prima idea me la sono fatta.

L’interfaccia è effettivamente parecchio avanti, decisamente ai livelli dell’iPhone rispetto alla concorrenza ai tempi in cui è uscito. Veloce, senza incertezza, con un pitch zoom che in Google Maps è davvero impressionante: navigate sulle mappe di Google e scoprirete uno dei veri punt di forza dell’iPad.

Mi lasciano un po’ perplesso la mancanza del supporto flash, Che rende la navigazione un po’ limitata, e il sistema di gestione di contenuti e applicazioni Legato del tutto a iTunes e App World.

Mi piacerebbe provarlo davvero in mobilità, per capire ad esempio come può essere utilizzato questo strumento sul treno o in metropolitana. Credo che la versione senza supporto 3G abbia poco senso in Italia, dove il wifi non è ancora accessibile in mobilità come in altri paesi.

Questo primo contatto l’ho scritto dall’iPad sulla tastiera virtuale, con un unico problema: ottima la digitazione, ma non ho mica capito come disattivare i suggerimenti delle parole in inglese…

A domani le impressioni a mente fretta.

Prova a leggere anche: