Il Falsomagro in rete


San Valentino e la trappola a tema su Facebook

I criminali del mondo informatico amano alla follia le feste comandate, gli eventi eccezionali, le ricorrenze. Sono occasioni infallibili per stimolare la curiosità degli utenti, per trovarli con un livello di guardia basso e per farli cadere in trappole tese ad hoc.

San Valentino è il giorno principe per la diffusione del malware. Chi si negherebbe alla visione di una romantica cartolina ricevuta su suo account di posta o postata sulla sua bacheca Facebook? Chi non ha pensato di intonare la sua pagina Facebook alla giornata con un tema apposito? Proprio Facebook negli ultimi tempi è divenuto uno dei veicoli di maggiore diffusione del malware a livello consumer: si apre Facebook per svagarsi, per farsi una sana dose di c***i degli altri, si abbassa la guardia. E qui scatta la trappola.

I cybercriminali come al solito giocano d’anticipo e sono già al lavoro sulla diffusione di virus. Il primo dedicato a San Valentino 2012 lo ha scovato Trend Micro. Tutto comincia con un post sul wall di un proprio contatto, che invita a installare un tema di San Valentino sul proprio profilo.

Una volta cliccato si viene reindirizzati a una pagina creata ad hoc, ma il download richiesto fa in realtà scaricare il file maligno TROJ_FOOKBACE.A che monitora le attività dell’utente portandolo a pagine dove vengono richieste informazioni personali.  Sembra anche finita l’era in cui la parola ‘virus’ era sinonimo di ‘Microsoft’: l’attacco è infatti indirizzato soprattutto agli utenti che utilizzano Google Chrome o Mozilla Firefox.

Prova a leggere anche: